MOTO GP: Miguel Oliveira profeta in Patria

Miguel Oliveira vince il gran premio di Portimao, nella sua terra natìa, concludendo alla grande il campionato mondiale 2020. Più che una vittoria il suo è stato un dominio. Pole position al sabato, imbattibile la domenica e il tutto impreziosito dal giro veloce. Non ce n’è stato per nessuno, nessuno ha retto il suo passo costante sull’ 1.39. Il vuoto già dopo i primi giri, una gara condotta completamente in solitaria. Completano il podio Jack Miller e Franco Morbidelli, anche loro troppo più veloci rispetto gli altri, con l’australiano che si prende la sua personale rivincita sull’italo-brasiliano che lo aveva battuto settimana scorsa, resistendo ai suoi attacchi. Nulla ha potuto, invece, quest’oggi, con Miller che è riuscito ad infilarlo nel settore finale dell’ultimo giro.
Malissimo le Suzuki, il neo campione del mondo Mir, 20° in griglia, non è riuscito a tenere il passo dei primi 15, ed è stato costretto al ritiro a dieci giri dalla fine. Poco meglio il suo compagno di squadra, solo 15° all’arrivo. Un buon Valentino Rossi rispetto alle ultime uscite, 12° alla sua ultima gara con la Yamaha ufficiale, che l’anno prossimo sarà di Quartararo, ancora in discesa libera rispetto il pilota di inizio stagione. Paradossalmente, il miglior pilota Yamaha è quello che non monta le specifiche del 2020, ma che guida ancora con la moto del 2019, cioè Morbidelli, che con il podio di oggi certifica il secondo posto finale nella classifica mondiale, il cui mancato approdo nel team ufficiale resta tema di discussione tra gli scienziati.
Bene anche Dovizioso nella sua ultima gara su Ducati, che si laurea campione del mondiale costruttori. Per quel che riguarda le altre categorie, Enea Bastianini ha conquistato il titolo in Moto 2, mentre non ce l’ha fatta Arbolino nonostante la sua spendida gara, che termina il suo mondiale al 2° posto, con il titolo che va ad Arenas.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.