NAPOLI: Pro Loco Antonio il Grande, Passaporto Ematico

Riceviamo e Pubblichiamo:

Si è appena conclusa la convention in merito a “Il Passaporto Ematico e l’importanza della ricerca nello Sport”, tenutasi nell’Antisala dei Baroni del Maschio Angioino.
È doveroso da parte nostra ringraziare il Comune di Napoli, nella persona dell’Assessore alla Salute Prof. Vincenzo Santagada , per averci dato la possibilità di utilizzare questa struttura e averci concesso il patrocinio.
Finalmente, dopo un lungo periodo di stop dovuto alla pandemia da covid, siamo ripartiti al meglio per realizzare un evento che ha posto al centro del dibattito proprio il tema della salute e la sua salvaguardia nel mondo dello sport.
Il #Passaporto #Ematico è una modalità di prevenzione delle patologie ematiche per tutti coloro che praticano sport sia a livello dilettantistico sia agonistico. Ciò permette di intervenire tempestivamente a tutela della salute.
Teniamo a sottolineare che questo evento è stato voluto fortemente dal dott. Catello Maresca Maresca , Presidente del Gruppo Consiliare Maresca del Comune di Napoli, e pertanto esprimiamo la nostra profonda gratitudine nei suoi confronti.
Ringraziamo inoltre il dott. #Ernesto #Caggiano, esperto di diritto sportivo che ha accettato il nostro invito e ci ha illustrato nei dettagli tutto ciò che mette in relazione il diritto e lo sport.
Illustre l’ intervento circa l’importanza della prevenzione e della salute nello sport del Dott. Augusto D’aniello, Responsabile di Medicina dello Sport dell’Asl di Salerno.
Siamo consapevoli del fatto che lo sport rivesta un ruolo importante nella vita di ognuno perché ha come obiettivo l’armonico sviluppo della personalità del soggetto e rappresenta lo spazio in cui i fondamentali diritti dell’individuo trovano piena attuazione e in cui si realizza solidarietà tra coloro che lo praticano.
Come ha sottolineato il Dott. Carmine Zigarelli, Presidente del Comitato Regionale F.I.G.C., “lo sport va praticato in totale sicurezza, sin da piccoli. Dobbiamo puntare sulla prevenzione e lavorare in totale sinergia con le istituzioni politiche, sportive e sanitarie, perché solo giocando di squadra risolveremo tante problematiche”.
In quest’ottica infatti, è stato di fondamentale importanza per la nostra associazione, collaborare con la Fondazione Fioravante Polito e in particolar modo con il suo Presidente, dott. Davide Polito, che continua a battersi per introdurre il passaporto ematico anche negli sport non agonistici tanto da presentare una proposta di legge a riguardo.
Un ringraziamento particolare va all’ avv. Anna De Stefano, Presidente della Commissione Consiliare “Politiche sociali e Giovanili” del Comune di Sant’Antonio Abate, moderatrice dell’evento, per il supporto e la collaborazione.

Grazie a tutti😊 La Pro Loco Antonio il Grande

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.