ROE E IL SEGRETO DI OVERVILLE: BISOGNA ESSERE SÈ STESSI…FINO ALLA FINE!

“Roe e il segreto di Overville” è il titolo del romanzo d’esordio di Daniele Giannazzo (noto come “daninseries”), disponibile online e in tutte le librerie dal 27 Ottobre 2020. Nonostante i mille impegni che ci trattengono in questo periodo sono riuscita a riservarmi un po’ di tempo libero per poter leggere quest’opera, data la mia grande stima per l’autore, che seguo sui social sin dal 2013, anno di fondazione della sua community. La trama del libro ruota attorno alla sconvolgente avventura della giovane Roe, la quale, a causa degli impegni lavorativi della zia Adele, viene costretta ad abbandonare New York per trasferirsi nella misteriosa cittadina di Overville e conoscere sua nonna Eloise, che non vede sin da quando i suoi genitori persero la vita nel tragico uragano che distrusse la città. La protagonista comincerà pian piano ad ambientarsi e a sperimentare le amicizie e i primi amori, scoprendo il suo passato e sé stessa. Ho letto questo romanzo tutto d’un fiato e non ho potuto fare a meno d’immergermi pienamente nel racconto, e soprattutto nella mente della protagonista. Daniele Giannazzo ha ripreso tutti i soliti clichè delle serie tv per poi dar vita ad un qualcosa di totalmente innovativo ed originale; inoltre l’utilizzo del citazionismo in riferimento ai vari show televisivi è una chicca che i “dipendenti seriali” come me non hanno potuto non cogliere e non amare. Il romanzo, inoltre, è anche ricchissimo di numerosi messaggi: l’autore è riuscito ad affrontare, in maniera delicata e per niente pesante, tematiche importanti quali bullismo, classismo e la sicurezza in sé stessi. Ogni adolescente come me, leggendo il libro non può evitare di immedesimarsi in Roe, personaggio puro, semplice e soprattutto genuino. A fine lettura, mi sono sinceramente commossa e la storia di Roe mi ha permesso di riflettere su quanto sia importante credere nel proprio valore, nonostante le cattiverie e le avversità. Concludo, infine, citando la dedica rivolta a tutti i lettori, che Daniele Giannazzo ha inserito nella parte iniziale del romanzo: “ Non tradite mai voi stessi. Sarete sempre migliori di chi tenterà di farvi sentire sbagliati”…Beh, grazie cara Roe per avermi insegnato a capirlo!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.