Scuola Secondaria di I grado Ammendola De Amicis: Scripta manent, a scuola di legalità

Dalla redazione del Giornale d’Istituto Scripta manent

a cura della classe III Sez. A- Il giorno 21 dicembre 2020, si è tenuto l’incontro-dibattito “Cittadini attivi e digitali”, organizzato dalla Scuola Secondaria di I grado Ammendola De Amicis, San Giuseppe Vesuviano. All’incontro, in modalità telematica, sono intervenuti il Senatore della Repubblica, Avv. Francesco Urraro, l’Avv. Italia Ferraro, il Dirigente Scolastico, prof.ssa Amalia Mascolo. Noi alunni delle classi terze abbiamo avuto l’opportunità di discutere e approfondire l’importanza di assumere adeguati comportamenti on line per essere dei cittadini digitali di successo. Internet, si sa,  offre tante opportunità di esplorazione, creazione e collaborazione ma, per sfruttare al meglio le potenzialità del Web, è importante proteggersi e preservare la propria sicurezza. Tanti i consigli che abbiamo ricevuto durante l’incontro perché molti sono i rischi in cui noi giovani possiamo cadere. Il Flaming, per esempio, è un’offesa, spesso volgare, fatta sui social pubblici, Facebook, Instagram, forum online . Il cyberbullo, in questo caso, pubblica commenti cattivi, pettegolezzi, offese, foto, video e qualsiasi messaggio che possa rovinare la reputazione della vittima. Un’altra minaccia molto diffusa è il furto d’identità, per ottenere informazioni come password, credenziali di accesso, numeri di carte di credito. Altro tema affrontato e che ha catturato la nostra attenzione, è stato l’ambiente. L’inquinamento dell’aria, del suolo, dell’acqua, produce danni irreversibili all’ambiente, ma ognuno di noi è chiamato a fare la propria parte per fermare la distruzione del pianeta. A tale proposito, abbiamo discusso sull’importanza dell’articolo 9 della Costituzione: La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica. Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione.

Le proposte partite da noi ragazzi per frenare l’inquinamento sono state tante: migliorare i mezzi di trasporto pubblici e incoraggiare l’utilizzo tramite incentivi, in modo tale da ridurre l’uso di automobili, altamente inquinanti, aggiungere più spazi pedonali (per garantire anche la sicurezza a chi usa bici in strada),   sostituire la produzione di plastica  con quella biodegradabile, incentivare  l’utilizzo delle biomasse nei generatori, insieme a tutte le altre forme di energie rinnovabili (solare, eolica, ecc). L’invito è di assumere comportamenti ecosostenibili, perché solo una coscienza ecologica permetterà all’umanità di salvarsi.

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.